Posts in: febbraio, 2015

La mafia oltre i “100 passi”

Impastato LocandinaIl giornalismo d’inchiesta, la politica e… la mafia dove non te lo aspetti

Il 9 maggio 1978 in via Caetani a Roma veniva ritrovato il cadavere del presidente della DC Aldo Moro. La notizia catturò, com’era ovvio, giornali e TV. Davanti al brutale omicidio commesso dalle Brigate Rosse l’opinione pubblica apprese, quasi distrattamente, che lo stesso giorno a Cinisi, in Sicilia, era stato ritrovato il corpo straziato di un giovane giornalista che da tempo denunciava le malversazioni dei poteri politico-mafiosi: Peppino Impastato.

Anche lui, come Aldo Moro, aveva pagato il suo impegno per cambiare la società, per rompere quel velo di omertà che permette ai poteri criminali di crescere e prosperare ai danni dei cittadini onesti.

La figura di Peppino